mercoledì 9 settembre 2015

Il piacere del massaggio





E ora nel profondo del vostro cuore vi chiederete:
“come faremo a distinguere quale piacere è buono e quale non lo è?”
Andate nei campi e nei vostri giardini e imparerete
che il piacere dell’ape è succhiare miele dal fiore,
ma è anche il piacere del fiore dare il suo miele all’ape,
perché il fiore per l’ape è fonte di vita,
e per il fiore l’ape è messaggera d’amore.
Per entrambi, api e fiore, dare e ricevere piacere
è necessità ed estasi. Popolo d’Orfalese,
nel piacere siate come i fiori e le api.

Il profeta, Kahlil Gibran

Nessun commento:

Posta un commento